Posts tagged orticaria

Un’altra intolleranza?

Come ho già detto la dieta priva di glutine non sembra dare i suoi frutti non sto mai veramente bene, questa settimana sono tornati i peggioramenti, ho sentito di nuovo il peso che mi opprime il respiro, ho avuto vomito e diarrea e ieri mattina mi sono svegliata con le gambe sanguinanti per quanto prurito avevo avuto durante la notte. Sono molto perplessa…caspita le uniche cose che ho mangiato in questi giorni sono le merendine della Schar, la pasta e le uova al tegamino, le polpette, le crespelle sabato a pranzo, dove l’ho preso il glutine o il lattosio?! Credo sia l’uovo… ieri mattina appena mangiato un quadratino di crostata ho ricominciato a vomitare e sono andata di corpo dopo mezz’ora…uff misà che è questo il problema, e non la celiachia! 

Per le gambe fortunatamente esiste un crema eccezionale che cicatrizza in fretta e non fa rimanere i segni si chiama Amidezal è veramente buona, si applica direttamente sulle macchie cutanee una o due volte al giorno, di solito la mattina e la sera, meglio se dopo la doccia, con massaggio circolare fino ad assorbimento completo, si consiglia di proseguire l’utilizzo per almeno tre mesi consecutivi. E’ anche indicata nel trattamento topico delle macchie della cute derivate da: pillola anticoncezionale, gravidanza, invecchiamento cutaneo, fotoesposizioni eccessive, uso di cosmetici fotosensibilizzanti.

Leave a comment »

Sintomi in crescita…

Qualcosa intorno ai 16-17 anni, quando smisi di prendere il Colopten cambiò, mangiavo di tutto, come facevo ormai da parecchi anni, però più di una volta mi capitava di fare una battuta, e dire che stavo più male quando non mangiavo alimenti “a rischio lattosio” di quando finivano le vacanze di Natale (che per me era il periodo n°1 per le abbuffate!), e le cose andavano inconsapevolmente peggiorando. Il periodo a cavallo dei miei 16 e 17 anni è stato davvero ricco di malesseri, che purtroppo nessun medico è stato in grado di cogliere, e non capisco il perchè di questa superficiaità in campo medico, insomma se uno sta bene non ha niente, quando ci sono dei problemi un motivo ci deve essere per forza! Ed i miei problemi non erano pochi, primo fra tutti il prurito che dal viso (come quando ero bambina) si estese a tutto il corpo, poi la spossatezza, l’estate andavo sempre in bicicletta percorrendo più di 10 km ogni giorno, e in quel periodo anche la strada tra la scuola e la fermata dell’autobus era per me faticosissima, sentivo una stanchezza tale da lamentare affanno nel respiro, al punto che decisi di andare in visita da uno specialista, dato che avevo delle protuberanze al petto, volevo capire se la causa di questo affanno potesse essere un tumore o semplicemente una costola (ho delle costole rotate proprio sopra al petto) che premeva sui polmoni, stavo male qualcosa dovevo pur fare dopo la solita risposta dei medici…no non è niente…ma non risultò altro all’infuori delle due costole rotate che non potevano essere la causa della mia spossatezza, così sopportai. Sopporta oggi sopporta domani arrivò un bel giorno in cui corsi all’ospedale sospettando di avere l’appendicite (mal di pancia e alla gamba destra 2+2=4) anche li prima di essere ricoverata dovetti aspettare la manna dal cielo…e visite qua e visite di la…ma no è l’intolleranza che si può riacutizzare ma non è niente torni a casa…siccome dalle analisi non risultava l’aumento dei globuli bianchi allora mi volevano rimandare a casa per forza, dovetti aspettare il cambio di turno (roba da pazzi) per essere visitata dal chirurgo, che appena toccò la mia pancia disse che il dolore era troppo localizzato e doveva operarmi. Uscita della sala operatoria mi dissero che non solo avevo l’appendicite ma anche un Diverticolo di Meckel lungo 10cm; L’ultimo “problema” che ebbi quell’anno fu clamoroso, tanto da aggiudicarmi anche a scuola il soprannome di ammalata perenne, la diagnosi fu Rash orticarioide, probabilmente dovuto a qualche intossicazione da coloranti o qualche sostanza inalata…mah, come spiegazione debbo dire che mi lasciò un pò perplessa, era già da un bel pezzo che il prurito mi stava aumentando (mesi) e impiegai due settimane prima di arrivare al livello della sera del ricovero, in cui avevo le chiazze anche sul palmo della mano, dunque che intossicazione era a scoppio ritardato! Ma il colmo fu che a seguito della cura di antistaminici fatta per l’intossicazione, decisi di riprendere il Colopten per un paio di giorni e…bidibi bodibi bu il prurito e la spossatezza non ci furono più!

Comments (1) »