Consigli utili

Avevo deciso di non annoiarvi più con le mie disavventure, ma credo di potervi offrire delle informazioni utili: finalmente dopo tanti mesi sono riuscita a capire per intero la mia situazione, sono riuscita a porre fine ai dolori improvvisi e lancinanti con l’eliminazione totale di ogni minima traccia di lattosio, la quasi totale eliminazione dell’uovo e negli ultimi 2 mesi anche del glutine, che nonostante la rassicurazione dei medici riguardo la mia presunta celiachia, dopo mesi e mesi di tabelle alimentari ha dimostrato il suo peso. I miglioramenti per il ritrovato equilibrio alimentare hanno alleviato anche i disturbi dovuti alla gastrite e all’esofagite, ma i continui alti e bassi che devo sopportare a causa del colon irritabile mi hanno fatto capire quanto fragile sia questo equilibrio che rende il mio benessere un barlume di pochi giorni ogni mese. La fragilità alla base dei miei disturbi mi impedisce ogni tipo di cura (sono stata a letto due giorni con i giramenti e la febbre per aver preso un antibiotico per la cistite!) però nonostante io soffra di vaginiti e infiammazioni alle vie urinarie da ben due anni devo il mio relativo buono stato ai numerosi infusi di Malva che consiglio vivamente e che mi hanno evitato di peggiorare. Un’altra pianta rivelazione è il Fieno greco, il mese scorso ho praticamente digiunato (sembravo affetta da anoressia) così per ridurre la nausea, l’inappetenza e l’astenia dovuti al colon irritabile ho iniziato questa cura (si trova in erboristeria in barattolini da 70 opercoli)…davvero fenomenale!

Annunci

3 Risposte so far »

  1. 1

    uno che passa said,

    Ciao, non potresti far preparare il Colopten in una farmacia di tua fiducia?

    Poi ti consiglierei di evitare anche la soia, oltre al glutine e tutte quel che contiene lattosio o caseina.
    Tutti questi alimenti hanno una catena assai simile e il nostro organismo – da quel che ho capito e provato su me stesso – non li riconosce come diversi… ovviamente, questo se il tuo problema non è una semplice celiachia o qualcosa di specifico.

  2. 2

    colopten said,

    Magari fosse stato così semplice…avrei risparmiato tempo, denaro, fatica e molto altro…naturalmente quella della farmacia è una strada che ho già provato, anzi è stata proprio la prima, ma il colopten non può essere preparato nella farmacia sotto casa, per via della composizione necessita un laboratorio preparato a trattare colture batteriologiche, e comunque per via della revoca al momento sarebbe illegale rifarlo, ci deve essere qualcuno che lo registra nuovamente al ministero della salute.

  3. 3

    Fede said,

    Ciao Patrizia.

    Ho scoperto ora questo Blog.

    Davvero incredibile questa storia del Colopten.

    Mi hanno recentemente diagnosticato una Candida intestinale.

    Attualmente sto prendendo Candinorm della Pegaso. Vedremo come va…
    Da un mese sono senza cereali (tutti) e senza derivati del latte, a parte il burro chiarificato.

    Intanto continua a scrivere ed a tenerci aggiornati.


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: