Imbrogli o casualità?

Come vi ho già raccontato in precedenza, dal momento in cui il Colopten non si è più trovato in commercio, è iniziata la mia disperata ricerca di spiegazioni. Il caso ha voluto che proprio in quel periodo un mio zio Colonnello fosse in missione a Parigi, così per aiutarmi ad avere risposte certe ed esaurienti si è recato presso il laboratorio Debat, produttore del medicinale. Le sorprese non sono mancate, prima di tutto entrambi i laboratori Debat avevano chiuso, e non hanno voluto rivelare le motivazioni, secondo hanno affermato con convinzione ed insistenza che il Colopten è solo dell’inutile acqua, hanno ribadito che non esiste nient’altro di equivalente e dichiarato di averlo tolto dal mercato perchè poco venduto. Quindi dato che i produttori con questo Colopten non guadagnavano abbastanza hanno rinunciato all’autorizzazione all’immissione sul mercato (ovvero l’autorizzazione a produrlo e venderlo) e dal momento in cui nessun’altro si è fatto avanti quest’ultima è stata revocata. Ciò vuol dire che il Colopten non è irrecuperabile, non è stato vietato perchè dannoso o che altro, è stato semplicemente “accantonato” ha fatto la fine di un libro vecchio e ingiallito che nessuno conosce e anzichè restare nell’angolino per essere letto solo una volta l’anno è stato preso e messo via in uno scatolone. Il fatto che la scomparsa del Colopten coincida con la chiusura dei laboratori Debat, e che un farmaco così utile ed efficace sia spacciato per inutile induce a pensare a qualche losco intrigo, magari che qualche industria più potente a conoscenza delle potenzialità di questo medicinale abbia bloccato la diffusione del farmaco o costretto i produttori a chiudere, ma riflettendo a fondo sulla questione si può arrivare ad un altra conclusione. I lab. Debat erano dei laboratori (perdonate la ripetizione) che studiavano soluzioni sperimentali per problemi di gastroenterologia, il Colopten entrò incommercio più di 30 anni fà, all’epoca per curare le dissenterie nel lattante, ma in quanto vaccino colibacillare il suo campo d’azione andava ben oltre l’ambito delle turbe intestinali, ambiti all’ora purtroppo sconosciuti (come l’intolleranza, concetto che ha iniziato a diffondersi solo recentemente). Detto questo e prendendo in considerazione la sfiducia e la disinformazione che ha sempre avvolto questo piccolo grande farmaco è facile dedurre che sia davvero scomparso pian piano, schiacciato e spodestato dai nuovi farmaci anche se non altrettanto efficaci vittima dell’ignoranza. La vicenda di questo medicinale è un pò come la storia di un cantante troppo moderno per il suo tempo che non riesce ad emergere perchè incompreso dai suoi contemporanei, sono in pochi ad apprezzarlo e gli altri impareranno a conoscerlo e stimarlo solo molto tempo dopo. Oggi si hanno tutti i mezzi e le conoscenze necessarie per lodare questo medicinale e riconoscerne le effettive proprietà, la disinformazione è fondamentalmente l’ostacolo maggiore, ma con impegno possiamo abbatterlo.

Annunci

1 Response so far »

  1. 1

    Elisabetta said,

    Facciamo qualcosa! soffro dello stesso problema, senza soluzione


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: