Un’esperienza da dimenticare…

Avevo 5 anni e mezzo quando nel ’92, io e mia madre potemmo finalmente tirare un sospiro di sollievo, e accantonare tutte le ansie e le preoccupazioni data la mia avvenuta guarigione. La consapevolezza delle sofferenze, e dei sacrifici che si erano fatti per arrivare a quel traguardo, spinsero mia madre a cercare maggiori sicurezze e garanzie perchè un tale trascorso non si ripresentasse più nella mia vita. Fu così che decise di portarmi in visita al Salesi di Ancona, centro ospedaliero-universitario dove si diceva fossero molto bravi e specializzati nel settore pediatrico…l’esperienza più assurda e controproducente della mia vita…un incubo! per me un vero e proprio trauma! Là non solo non avevano idea di cosa fosse l’intolleranza, ma colsero l’occasione per studiarmi come si fa con un corpo extraterrestre, sottoponendomi ad inutili accertamenti, per di più eseguiti con la più totale incapacità! Ero una bimba di soli 5 anni… mi ritrovai in un letto d’ospedale circondata da altri bambini con malattie anche molto gravi, che si comportavano ai miei occhi ingenui in modo strano, ero spaventata, non capivo cosa stesse succedendo, ero li per una visita e invece fui ricoverata e subii lo stesso trattamento di chi stava male, anzi fui letteralmente adoperata come cavia per i loro esperimenti…quei soli tre giorni, nella mia mente di bambina sono stati per anni, finchè crescendo non ne ho riparlato con mia madre, il ricordo di tre mesi di torture. Trasformarono la mia visita per avere maggiori informazioni, in un’opportunità di studio per capirci qualcosa loro, mi fecero bere tazze di latte che vomitai 3 volte prima di riuscire a mandar giù (il latte non sono mai riuscita a berlo, come anche i formaggi dall’odore forte per la sensazione di disgusto che mi suscitano) solo per fare delle ecografie dalle quali non risultava assolutamente niente! Provarono anche a farmi la gastroscopia, ma…permettetemi di dirlo…dati i metodi da macellai che usavano risultò impossibile: pensarono di poter mandar giù nella mia gola il sondino da sveglia, senza alcun anestetico! io, una bimba di pochi anni che vomitava anche quando il dottore le appoggiava la stecchetta di legno sulla lingua per controllare la gola!! Feci anche il Breath Test, ammesso che di quello si trattasse, infatti mi chiedo che test era dal momento in cui non riuscivano nemmeno a spiegarsi la differenza tra l’allergia e l’intolleranza?! Anche da quello non risultò niente, quindi pensate che test efficace…da far ridere i polli! Alla fine fui dimessa, e le parole dei dottori a mia madre furono:…Signora lei ne sa più di noi, continui come ha sempre fatto…avrei volentieri aggiunto…grazie e a mai più rivederci!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: