post-it

Salve a tutti, noto con piacere che le visite e l’interesse per questo blog continuano! spero che possiate avere fortuna con questo Mutaflor di cui parlate, io non ho più provato prodotti nuovi perchè come ho scritto sono uscita dal tunnel delle intolleranze! 🙂 A mio modesto parere, se quest’ultimo è un probiotico che sa il fatto suo può rendervi tutti soddisfatti, il punto è quanto siete gravi! Io resto convinta che il colopten sia un prodotto insuperabile per la sua natura di vaccino colibacillare e per il fatto che è stato in grado in chi ha avuto la fortuna di provare, di evitare i sintomi ingerendo glutine, in caso di celiachia; peculiarità che nessun probiotico può vantare. Nella vita non bisogna mai dubitare, perciò mai dire mai, però voglio ribadire per chi non avesse letto l’articolo in cui ne parlo, che un ritorno del colopten è davvero molto, molto difficile! Purtroppo cambiate le leggi nella comunità europea sono cambiate anche le procedure riguardanti le purificazioni batteriche nei farmaci, ciò ha fatto del colopten e di tutti gli altri vaccini colibacillari dei prodotti illegali e riprodurne la formula con le nuove procedure, trattandosi di batteri, non garantirebbe l’innocuità dei prodotti. Ciò vuol dire che per riavere uno di questi prodotti si dovrebbe: o riprenderne la sperimentazione con 10 o 20 anni di esperimenti e test di laboratorio! o cambiare le leggi della comunità europea! capite l’improbabilità della cosa…Certamente sarebbe utile che i ricercatori venissero a conoscenza di questa vicenda così da realizzare anche qualche altro vaccino colibacillare efficace invece di sfornare solo probiotici!! Perciò ben venga la diffuzione del blog ed il passaparola, sia mai che qualcuno si imbatta in una persona che possa fare la differenza…personalmente ho accantonato da tempo l’idea delle raccolte firme perchè ho avuto contatti con case farmaceutiche, ministeri….non ti fila nessuno!  in questi casi torna utile la solita botta di fondo schiena!! perciò cari amici buona fortuna! che il gossip sia con noi 🙂

Annunci

Comments (6) »

Cambiamenti

Salve a tutti, vi chiedo scusa perchè è da molto tempo che non aggiungo articoli nel blog, ad ogni modo ciò non vuol dire che abbia dimenticato la nostra missione, al contrario per dimostrarvi che ho ragione sull’efficacia del Colopten ho deciso di raccontarvi come è cambiata la mia vita, per l’ennesima volta, negli ultimi mesi. Fin ora avevo preferito tenere per me certe cose perchè questo sito doveva parlare esclusivamente del Colopten e non volevo compromettere la fiducia e l’appoggio della gente parlando di temi che possono avere interpretazioni alquanto soggettive e personali. Però riflettendo a lungo sulla mia vicenda oggi ho ritenuto opportuno raccontarvi anche il resto della mia storia, quello che dalla discesa nell’oblio del malessere mi ha riportata al paradiso della vita normale che avevo prima. Per chi non avesse letto tutti i miei articoli voglio ricordare una cosa, in passato quando ancora stavo bene avevo letto in un articolo che in America era stata scoperta una pasticca per gli intolleranti al lattosio, una delle convinzioni più comuni che abbiamo sull’America è che la tutti sanno tutto per primi e meglio di noi, non è così? beh per me lo era, così quando nel 2007 senza colopten iniziai a stare male la prima cosa che feci fu di cercare un dottore in grado di prescrivermi quella cura! Una volta prese quelle pasticche di lacdigest (che a quanto pare sono le meno efficaci) per una decina di giorni stetti benissimo…un effetto placebo da primo premio! infatti alla prima infiammazione alla vescica il mio castello di carte crollò e tutto ricominciò da capo, ciliegina sulla torta i risultati della gastroscopia che confermavano la gravità della mia intolleranza e una lievissima celiachia. Da quel giorno cominciai la mia discesa, che si arrestò solo dopo tante rinunce, attenzioni e tabelle alimentari. In quei mesi però il pensiero di quei giorni di benessere in una cornice di sintomi e dolore non mi abbandonava, in qualche modo la mia mente aveva dato e tolto efficacia a una compressa bianca che per quanto forte era la mia convinzione avrebbe prodotto gli stessi effetti anche se fosse stata una caramella di zucchero! Iniziai così a documentarmi, e lettura dopo lettura, libro dopo libro iniziò a crescere in me una nuova convinzione, quella che anche senza le fialette di colopten in carne ed ossa, o meglio in acqua e vetro, sarei potuta guarire! La PNL (Programmazione Neuro Linguistica) fornisce gli strumenti necessari per “lavorare” con le proprie convinzioni e la propria percezione del mondo, ognuno di noi quando vive delle esperienze crea dentro di se una rappresentazione filtrata dai propri sensi, quello che dovevo fare io era riprodurre nella maniera più precisa possibile quelle che vengono dette le sottomodalità di un esperienza, l’esperienza di assumere il Colopten. Sono bastati pochi giorni, il tempo di imparare bene ciò che dovevo fare e di perfezionarmi, e tutto, come in un sogno incredibile da cui non ti vorresti svegliare, è tornato come prima, come se avessi realmente preso il Colopten, non avevo più infiammazioni, fino a 3-4 giorni prima ero schiava della cistite, della candida e di tutte le infezioni possibili che da 3 anni non mi davano mai tregua e all’improvviso non avevo più nulla, ho fatto il bagno al mare, in piscina, (ogni volta che ci provavo stavo male per settimane sopratutto perchè non potevo prendere gli antibiotici) ho fatto pipì nei bagni pubblici e vi posso assicurare che a Foligno durante la quintana i bagni delle Taverne mettono paura solo a guardarli! Ho mangiato in tutti i ristoranti che ho incontrato, ho mangiato cioccolata, biscotti, panna, yogurt grechi e gelati, pizza con la mozzarella, carne di vitello a volontà, crem caramel e kinder fette al latte che adoroo…e non ho avuto il benchè minimo sintomo!! c’è solo una regola che ho sperimentato di dover rispettare, non posso comportarmi normalmente nei giorni del ciclo mestruale, evidentemente lo scombussolamento che per una donna costituisce quel periodo mi impedisce di raggiungere i risultati migliori. Non smetterò mai di ringraziare le persone che hanno creduto in me, mi hanno sostenuta e aiutata a raggiungere tali risultati, GRAZIE di cuore!

 

Comments (1) »

Brutte notizie

Brutte notizie davvero, dopo aver parlato direttamente con l’AIFA (l’agenzia italiana del farmaco), sono entrata a conoscenza delle vere ragioni della scomparsa del Colopten e di tutti gli altri prodotti analoghi: La comunità europea ha introdotto nuove norme unificate sulle purificazioni batteriche e così facendo ha tagliato fuori ogni vaccino colibacillare o prodotto contenente batteri purificati perchè realizzato con procedure vecchie non più conformi alle nuove leggi, tutto questo senza pensare allle persone che utilizzavano tali prodotti considerati anche da loro inutili. Sta di fatto che ora nonostante le buone intenzioni di chi era disposto ad investire nel ritorno del Colopten non c’è più alcun modo per farlo tornare sul mercato. Mi è stato comunicato che in altri paesi esistono alcuni prodotti simili, ma, andare ora in giro per il mondo provando farmaci fuori indicazione mi sembra al quanto rischioso, a me ad esempio è bastato provare la Colofagina, purtroppo soluzioni definitive per i problemi di salute che discutiamo in questo blog ancora non ci sono, almeno a mio parere, e a seguito della mia esperienza personale credo che quello del Colopten sia stato solo un isolato e fortuito caso, pertanto per me la battaglia continua, se l’unico modo per riavere il Colopten e far riprendere da capo la sperimentazione, allora lotterò perchè essa riprenda!

Comments (15) »

Consigli utili

Avevo deciso di non annoiarvi più con le mie disavventure, ma credo di potervi offrire delle informazioni utili: finalmente dopo tanti mesi sono riuscita a capire per intero la mia situazione, sono riuscita a porre fine ai dolori improvvisi e lancinanti con l’eliminazione totale di ogni minima traccia di lattosio, la quasi totale eliminazione dell’uovo e negli ultimi 2 mesi anche del glutine, che nonostante la rassicurazione dei medici riguardo la mia presunta celiachia, dopo mesi e mesi di tabelle alimentari ha dimostrato il suo peso. I miglioramenti per il ritrovato equilibrio alimentare hanno alleviato anche i disturbi dovuti alla gastrite e all’esofagite, ma i continui alti e bassi che devo sopportare a causa del colon irritabile mi hanno fatto capire quanto fragile sia questo equilibrio che rende il mio benessere un barlume di pochi giorni ogni mese. La fragilità alla base dei miei disturbi mi impedisce ogni tipo di cura (sono stata a letto due giorni con i giramenti e la febbre per aver preso un antibiotico per la cistite!) però nonostante io soffra di vaginiti e infiammazioni alle vie urinarie da ben due anni devo il mio relativo buono stato ai numerosi infusi di Malva che consiglio vivamente e che mi hanno evitato di peggiorare. Un’altra pianta rivelazione è il Fieno greco, il mese scorso ho praticamente digiunato (sembravo affetta da anoressia) così per ridurre la nausea, l’inappetenza e l’astenia dovuti al colon irritabile ho iniziato questa cura (si trova in erboristeria in barattolini da 70 opercoli)…davvero fenomenale!

Comments (3) »

Il ruolo del metabolismo del colon

Recentemente in Olanda, presso l’università di Groningen, a seguito di studi e ricerche si è scoperto che alcuni batteri possono avere un ruolo molto importante nei soggetti affetti da intolleranze alimentari. I risultati suggeriscono che un aumento del numero di batteri potrebbe contribuire, mediante una maggiore capacità fermentativa, alla riduzione dei sintomi di intolleranza al lattosio.

Leggere tale notizia, senza dubbio di grande importanza, mi ha fatto sorride, si…perchè la vita è davvero imprevedibile e…ironia della sorte, mentre in qualche angolo del mondo dottori e professori conducevano ricerche e sperimentazioni per arrivare alla suddetta scoperta, io… qui… nel bel mezzo dell’italia, già da anni prendevo il medicinale che essi attraverso i loro studi speravano di realizzare, senza che ne fosse consapevole nessuno, io per prima, che come tutti credevo di usare un fermento come un altro, al massimo un pò più potente!

Certamente a seguito di tale notizia, sarà più facile per chiunque comprendere l’importanza del Colopten, che a maggior ragione, in quanto nato come vaccino colibacillare, meglio di qualunque altro prodotto è in grado di aumentare i batteri della nostra flora facendo si che il metabolismo del colon digerisca per noi tutto ciò a cui siamo intolleranti.

Comments (1) »

Chi non muore si rivede…

Chiedo scusa per la prolungata assenza, ma ormai lo sapete…se sparisco vuol dire che non sto bene, ovvero più male del solito! Cmq una cosa mi rasserena, i risultati degli utlimi esami che ho fatto sono tutti negativi…niente H. pylori e niente allergie! Ora posso anche dirlo: AVEVO RAGIONE!!! L’AVEVO DETTO!! Ormai, difronte al susseguirsi di conferme a favore della mia tesi anche i più tenaci iniziano a cedere, anche i più scettici cominciano a prestarmi attenzione, e i risultati stanno arrivando! Per ora non posso anticiparvi altro, sappiate che continuo ogni giorno ad andare avanti e c’è chi inizia a capire che un medicinale che ha permesso a una come me, che ora non può più mangiare nemmeno al ristorante, di divorare panna, mozzarella e mille altre cose, non può scomparire così.

Leave a comment »

L’operone triptofano

Come vi ho già detto il Colopten conteneva frazioni antigeniche purificate di alcuni ceppi batterici tra cui Escherichia coli, così da stimolarne la produzione nel nostro organismo. L’E. coli possiede questo operone triptofano (oltre all’operone lac già citato in precedenza) che da recenti studi si è dimostrato efficace nella cura del colon irritabile. Ecco alcune pagine utili per saperne di più:

http://it.wikipedia.org/wiki/Operone_triptofano

http://it.wikipedia.org/wiki/Triptofano

http://it.wikipedia.org/wiki/Triptofano_sintasi

http://www.erboristeria.eu/l-triptofano.php

http://www.mednews.it/articolo.asp?ID=2160

Comments (7) »